Gholam Najafi - UNICORN

Associazione Culturale Editoriale Unicorn
Vai ai contenuti
GHOLAM NAJAFI
Mi chiamo Gholam Najafi e sono nato il 27/08/1990 a Ghazni, in Afghanistan.
Attualmente vivo a Venezia e frequento l’università Ca’Foscari di Venezia, studiando la lingua e la letteratura araba e persiana.
 
Le mie passioni sono leggere e scrivere ed è per questo che dallo scorso anno collaboro con "Daily Revolution", il giornale universitario.
(Segnalazione della giuria)


Il mio tempo
La montagna era piena di lampi,
vedevo bambini nella grotta.
Perché i bambini si nascondevano?
Lupo, sciacallo e uomini insieme nelle grotte.
Nel cielo non si vedevano più stelle,
fumo delle armi copriva le stelle.
Sangue. Lacrime. La nuvola sempre più nera.
Mia madre diceva zitto zitto!
Il tuono si prolunga nella sera,
le ore in corsa non finiscono,
l’albero non ha speranza per i rami!
Ah! i rami non hanno forza per reggere foglie, foglie pesanti.
Pace, pace ma scende ancora il fulmine.
Dormi, dormi ma io sento ancora rumore.
Tak… Tak… suona quel monte, Bum … Bum… riprende l’altro.
Voglio un sonno silenzioso.
Cado nella nube? Dormo nella luce, più splendida di qua!
Nell’umida sera parlava mia madre,
mio padre arriva con il sole bruciante.
Quel giorno il dolore riposa!
Una striscia di rosa persa in aria, vola. Portami con te!
I lampi non smettono, sotto terra si rimarrà vivi?
Allora no!
Sopra caprone, sotto verme umido. Il sapore qual è?
Piango, escono solo lacrime.

Via del fornaio 7
30013 - Cavallino Treporti
Città Metropolitana di Venezia
redazione@associazioneculturaleunicorn.it


Associazione Culturale Editoriale Unicorn
Torna ai contenuti