Serata Albanese - UNICORN

Associazione Culturale Editoriale Unicorn
Vai ai contenuti
DOMENICA 15 DICEMBRE 2013 - SERATA ALBANESE

Sotto il patrocinio del
della Provincia di Venezia, del Comune di Cavallino Treporti e dell'Istituto Comprensivo Statate "Daniele Manin"
SERATA ALBANESE
Il regista Edmond Budina con l'Arch.Giacomo Rigutto
 Prendendo spunto dal libro SPORCONATALE di Gianfranco Pereno presentato da FABIO MICHIELI






 sono stati evidenziati da ILIR IBRAHIMI alcuni esponenti della cultura contemporanea Albanese
 Aleksander GASHI

Nel Dicembre del 2001 con Decreto   del Presidente della Repubblica Italiana gli è stata conferita la   cittadinanza italiana per MERITI ARTISTICI, con   la seguente motivazione :eksander Gashi rappresenta un alto patrimonio umano e   artistico nel nostro paese”.
Nel 1991 si trasferisce  a Roma, diventando   presto il pianista    preferito di  importanti interpreti operistici,   tra cui Paolo   Silveri, Mario Basiola, Katia Ricciarelli, Marian Barcelona, Ines   Salazar, Piero Giuliacci, Sandra Pastrana, Alessandro Liberatore ecc.  
Nel 1998 si è esibito presso il   Parlamento Italiano alla presenza delle più alte cariche dello stato.
Gëzim Hajdari
è nato nel 1957 ad Hajdaraj   (Lushnje) in una famiglia di ex proprietari terrieri, i cui beni furono   confiscati durante la dittatura comunista di Enver Hoxha. Si è laureato   in Lettere Albanesi all’Università “A. Xhuvani”di Elbasan e in Lettere   Moderne a "La Sapienza" di Roma.

E’ considerato il massimo poeta albanese   vivente, da qualche anno nella lista dei papabili al Premio Nobel per la   letteratura.
Il suo sguardo è acuto, il linguaggio cadenzato ed estremamente fiero.
L’ispida barba rimanda a un popolo antico, per il quale l’orgoglio per   la propria terra è tutto e il rispetto per l’ospite è sacro più di ogni   altra cosa.
In Albania ha svolto vari mestieri lavorando   come operaio, guardia di campagna, magazziniere, ragioniere, operaio di   bonifica, due anni come militare con gli ex-detenuti, e  infine   insegnante di letteratura alle superiori dopo il crollo del regime   comunista; mentre in Italia ha lavorato come pulitore di stalle,   zappatore, manovale, aiuto tipografo.
È presidente del Centro Internazionale Eugenio   Montale e cittadino onorario per meriti letterari della città di   Frosinone. Dirige la collana "Erranze" per l'editore Ensemble di Roma.
Dal 1992, vive come esule in Italia.    
Anilda Ibrahimi
E’ nata a Valona nel 1972 e ha studiato   letteratura a Tirana. Nel 1994 ha lasciato l'Albania, trasferendosi   prima in Svizzera e poi, dal 1997, in Italia.
Il suo primo romanzo  Rosso come una sposa è uscito presso Einaudi nel 2008 e ha vinto i premi Edoardo Kihlgren - Città di Milano, Corrado Alvaro, Città di Penne, Giuseppe Antonio Arena.
Per Einaudi ha pubblicato anche il suo secondo romanzo L'amore e gli stracci del tempo (2009 e 2011, di cui sono stati opzionati i diritti cinematografici, premio Paralup della Fondazione Nuto Revelli).
Nel 2012 ha pubblicato, sempre per Einaudi, Non c'è dolcezza I suoi romanzi sono tradotti in sei Paesi
Anila Hanxhari

Presidente dell’associazione culturale “Italfida”, ha curato per il 2013 due convegni CHE HANNO SUSCITATO L’INTERESSE DI PUBBLICO “La cultura fa economia ) a maggio con la presenza dell’ambasciatore albanese Neritan Ceca, e di altre autorità, e al mese di ottobre “La cultura fa economia”(la crisi dell’editoria proposte e soluzioni per l’Abruzzo), ha curato nel 2012 il convegno internazionale "I nuovi cittadini italiani del futuro" con la presenza dell'ambasciatore albanese a Roma Llesh Kola e di altre autorità politiche e religiose, ricevendo oltretutto anche le congratulazione (in una lettera scritta) del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Ha ideato e curato la direzione artistica della manifestazione culturale
“ l’Albania tra leggenda e realtà”, giunta alla terza edizione con presenze note di artisti provenienti dall’Albania.
Ha curato e diretto l’iniziativa culturale “l’arte sul Sangro” , svolta su tutti e nove comuni della comunità montana di Quadri, tra qui la seconda edizione del premio letterario “Alceste De Lollis”, mostra di pittura, rassegna di poesia.
Ha ideato e curato la rassegna di poesie per il comune di Atessa, “Al di là del silenzio”, prima edizione e “Ritratti dentro e fuori dal tempo”, seconda edizione.
Ha presieduto ad AGOSTO 2012 la giuria della Seconda edizione del Premio letterario "don Mario Di Cola", organizzato dal Circolo Culturale Sportivo "Antonio Borgonsoli" Casoli

Anila Hanxhari ha lavorato presso l’ufficio IAT (APTR)di Francavilla al mare e attualmente e responsabile collaboratore all’ufficio Confcommercio delegazione Francavilla al mare
Al suo attivo per la poesia le raccolte “ IO TU E L’ANIMA”, “ ASSOPITA ERBA DELL’EST”
“CICATRICI D’ACQUA” CON PREFAZIONE Di GIUSEPPE CONTE che scrive di lei: Confermo di trovarmi di fronte ad un talento poetico straordinario. La sua parola è uno shock, qualcosa che colpisce allo stomaco, che acceca, che dà le vertigini. Non lascia respiro, non cede a nulla che non sia urlata e sottile esigenza di assoluto.
la raccolta poetica “Brindisi degli angeli” CON PREFAZIONE DI MAURIZIO CUCCHI che tra l’altro fa notare che: La singolarità della sua voce aveva reso naturale il suo inserimento in un’antologia generazionale come Nuovissima poesia italiana, accanto alle figure più rilevanti (…)questa poetessa albanese è una delle voci più attendibili e mature della nostra giovane poesia.
Presente in due importanti Festival della poesia tra cui: Festival internazionale della poesia, San Benedetto del Tronto 2004, Festival di Mantova 2006
È presente nell’antologia “NUOVISSIMA POESIA ITALIANA” OSCAR MONDADORI 2005” CURATA DA ANTONIO RICCARDI E MAURIZIO CUCCHI
PRESENTE NELL’ANTOLOGIA “I POETI ITALIANI PER L’ABRUZZO E L’AQUILA” ed Tracce
Presente nel libro "I giochi del cortile" di Tonia Giansante"
Sue poesie sono state pubblicate su “Specchio” LA STAMPA ARS ALBANIA
Vincitrice di numerosi premi letterari tra cui: la Medaglia d’Oro “Città di San Vito Chietino”, premio per Stranieri “Perla dell’Adriatico”, premio Marianna Florenzi, Università per Stranieri, Perugia, premio “d’Annunzio e Michetti, premio “Emigrazione”, premio “Gerardino Romano”Napoli, premio Clemente di Leo”, premio “Valle Senio” Ravenna, premio “CAMAIORE PROPOSTA 2002”, “MATACOTTA2003” Ascoli Piceno. Premio "Poesia nella vita"2011 Canosa Sannita
Vincitrice della serata televisiva per la RAI concorso “MISS POESIA 2006” con la presenza in giuria di MARIA LUISA SPAZIANI, VALENTINO ZEICHEN, E ALTRI.
PITTRICE DI ESPRESSIONISMO ASTRATTO, TRANSAVANGUARDIA E ARTE CONCETTUALE.. PRESENTE IN DIVERSE MOSTRE COLLETTIVE.
In via di pubblicazione per la narrativa il romanzo “Maria delle caramelle”
4 progetti di traduzione per l'anno 2014. - La traduzione dell'autore kosovaro Jeton Kelmendi, tradotto già in oltre 22 lingue ed è membro dell'Associazione Giornalisti d'Europa (Bruxelles), membro dell'Accademia delle Scienze e delle Arti d'Europa (Parigi). - Una trilogia di traduzioni tra cui: autori italiani, autori abruzzesi, autori svizzeri di lingua italiana.
Via del fornaio 7
30013 - Cavallino Treporti
Città Metropolitana di Venezia
redazione@associazioneculturaleunicorn.it


Associazione Culturale Editoriale Unicorn
Torna ai contenuti