HOME PAGE      ARCHIVIO

  13 novembre 2014
REZA RASHIDY
Nato a Teheran il 31 agosto 1950, dopo aver conseguito il diploma del liceo scientifico si è trasferito in Italia nel 1968. Nel 1976 ha conseguito la laurea in Architettura presso l’IUAV di Venezia. Fino al 1979, su incarico del governo Algerino, ha lavorato come urbanista ad Algeri. Dopo la rivoluzione islamica, nel 1979 si è trasferito in Iran. Nel 1980 è giornalista presso l’ufficio ANSA di Teheran Dal 1981 al 1985 è accreditato presso l’Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata italiana a Teheran in qualità di interprete, mediatore e organizzatore dei programmi culturali. Dal 1981 al 1986 è traduttore di numerosi saggi. Dal 1985, anno da cui risiede stabilmente in Italia, si occupa di tematiche relative all’universo dell’immigrazione e alla progettazione di attività interculturali. Dal 2006 si occupa di storia dell’alimentazione e della cucina, con particolare interesse per la cucina della Serenissima e le sue possibili interrelazioni con le cucine delle diverse culture con cui è venuta a contatto fino ad oggi. Nel 2007/2008 ha conseguito il Master su “Immigrazione e trasformazioni sociali” presso l’Università Cà Foscari di Venezia. Ha organizzato numerosi eventi, seminari e convivi sul tema della cucina e nel marzo del 2007 ha pubblicato, con l’Editrice Coopconsumatori di Bologna, “Mi racconto, Ti racconto… STORIE E RICETTE DEL NOSTRO MONDO”, a cura di Reza Rashidy e prefazione di Massimo Montanari. Nel 2008 pubblica con Edizioni C.I.D. : Il mondo è servito - La cucina e le ricette degli immigrati in Italia
Questo libro è dedicato: a coloro che devono convivere, per tutta la vita, con lo stigma dell'extracomunitario, dello straniero, del forestiero... a coloro che debbono vivere nel perenne imbarazzo del proprio retroterra familiare, nella "vergogna" delle usanze e dell'italiano stentato dei propri padri... a coloro che debbono quotidianamente mimetizzarsi per difendersi da stereotipi infamanti... a coloro che sono costretti a vivere da stranieri anche all'interno della propria famiglia, perchè non sono capiti neanche dai genitori... a coloro che debbono vivere contemporaneamente due conflitti: uno generazionale ed uno identitario... A tutti i figli e le figlie degli immigrati.  Mi racconto... Ti racconto
Storie e ricette del nostro mondo
Guarda STREAMING