HOME PAGE      ARCHIVIO

  4 dicembre 2014

ANNAMARIA POCLEN

LE DODICI NOTTI SANTE
Come programmare l’anno astrologico
per realizzare l’armonia con la nostra Essenza
e quella Universale
con l’aiuto degli Angeli Custodi e degli Arcangeli.

Lo scopo della programmazione è quello di vivere in armonia con noi stessi, gli altri, il mondo e, realizzare con più semplicità i nostri desideri.
Per fare questo è importante connetterci con la nostra Essenza, il nostro Io Grande, l’Io Universale.
E’ attraverso d’Esso che possiamo sintonizzarci e armonizzarci con ogni altro aspetto dell’esistenza, dentro e fuori di noi. L’Universo ci mette a disposizione tutto ciò che favorisce la nostra evoluzione e il nostro vivere, basta che lo chiediamo partendo dal nostro Centro e che sia in armonia con le Sue leggi.
Per nascita ognuno ha diritto alla felicità e, alla soddisfazione dei suoi bisogni.
Angeli ed Arcangeli sono gli Esseri di Luce che hanno il compito di assisterci ed aiutarci per realizzare il nostro cammino.
Ecco come programmare, passo dopo passo: la programmazione inizia con il 13 dicembre.

La prima fase del lavoro serve a capire meglio di cosa abbiamo bisogno.
Inizia così la revisione dell’anno precedente in modo da verificare il nostro percorso, i risultati ottenuti, le difficoltà che abbiamo avuto e, le cose ancora da compiere.
Ogni giorno esamineremo un mese, dell’anno che si sta chiudendo, ad es. 13 dicembre-novembre, 14 dicembre-ottobre, 15 dicembre-settembre e così via, fino ad arrivare a dicembre scorso.
Possiamo aiutarci con le agende, o un diario.
Se tutto questo non riesce facile, esaminiamo ogni giorno  una qualità astrologica tra le tante, ad esempio il coraggio e vediamo cosa abbiamo realizzato o non realizzato durante l’anno con essa.
Prendiamo nota, facciamo due liste, una per le cose che vorremo ancora finire o realizzare e, separatamente una per tutto ciò dal quale vorremo liberarci.
Inoltre sarebbe bene chiedersi se, per le cose che abbiamo intenzione di programmare ci possano essere delle conseguenze avverse, se sì, cambiamo i nostri programmi fino a che siano benefici per noi e per tutti, nessuno escluso.
Ogni giorno, al termine della riflessione, bruceremo il foglio delle cose che non c'interessano più
(o se ci viene più comodo, possiamo farlo in un’unica volta il 24 dicembre).
La notte e il giorno di Natale li trascorriamo con i nostri cari, nella pace e nella gioia di questa festa.
Dal 25 dicembre alle ore 18, parte invece la fase di programmazione delle energie
(alle ore 18 inizia la giornata esoterica, quindi alle ore 18 del 25 corrisponde l’inizio del giorno 26 dicembre che termina alle ore 18 del giorno seguente.)
Guarda STREAMING